Scopri il nostro servizio sulla gestione dei Dispositivi di Protezione Individuale >

Home Approfondimenti News Le nuove etichette di efficienza energetica
30/03/2021
Le nuove etichette di efficienza energetica

La Commissione Europea ha dato il via libera per le nuove etichette di efficienza energetica, modificando il modello di etichettatura dell’UE risalente al 1995. Le etichette saranno applicate a 5 gruppi di prodotti domestici e ad un gruppo di elettrodomestici ad uso commerciale. Questo tipo di etichette è in circolazione dall’ 1 marzo 2021.

Le nuove etichette dei 5 prodotti domestici:

  • Lavatrici e lavasciuga
  • Lavastoviglie
  • Frigoriferi
  • Lampade (dall’1 settembre 2021)
  • Display elettronici, inclusi monitor TV e insegne digitali

Anche i frigoriferi utilizzati in esercizi commerciali e i distributori automatici saranno soggetti a una nuova tipologia di etichettatura.

Le novità riguardo alle nuove etichette di efficienza energetica

  • Etichettatura dalla A alla G
  • QR code
  • App
  • Banca dati online

La Commissione Europea ha deciso di tornare alla vecchia modalità di etichettatura dalla A alla G, rivedendo e modificando anche le etichette esistenti. La novità di queste etichette è che sono provviste di QR code. In questo modo, chiunque voglia acquistare un elettrodomestico nuovo può scansionare il codice con il proprio smartphone e ottenere informazioni sul prodotto.

Alcuni privati e ONG stanno implementando il servizio attraverso lo sviluppo di app che possano assistere il cliente durante l’acquisto del prodotto, aiutandolo a calcolare i consumi. Le etichette delle lavatrici, ad esempio, informano il cliente sul consumo di acqua, l’emissione di rumore e la capienza dell’elettrodomestico. L’obiettivo delle nuove etichette è informare il cliente, in modo che possa portare a termine un acquisto più consapevole.

Un’altra novità delle etichette del 2021 è la creazione di una banca dati online, volta a rendere l’intero processo più trasparente. Tutti i produttori dovranno registrare i propri elettrodomestici, provvisti di relativa documentazione, in un database. Le etichette e le informazioni dei prodotti saranno disponibili anche online, così da favorirne la digitalizzazione.

Lo scorso autunno, l’UE ha anche adottato alcuni “Requisiti in materia di progettazione ecocompatibile” per diversi prodotti, introducendo nuovi obblighi di durabilità, riparabilità e riciclabilità.

La strada verso elettrodomestici più eco sostenibili è ancora lunga e andranno affrontati alcuni aggiustamenti legislativi, ma la buona notizia è che anche alcuni paesi non UE come Argentina, Brasile, Cina, Egitto, Islanda, Iran, Norvegia, Sud Africa e Russia hanno creato il proprio sistema di etichettatura, in linea con quello dell’UE.

Le vecchie etichette energetiche

Le etichette energetiche dell’UE entrate in vigore nel 1995 furono una svolta, perché consentirono ai consumatori di scegliere prodotti più efficienti che permettessero di ridurre le emissioni di gas a effetto serra, risparmiare energia e soldi sulla bolletta.

Sebbene avessero aiutato la grande maggioranza degli acquirenti ad un acquisto degli elettrodomestici più consapevole (il prodotto ad alta efficienza era contrassegnato con la lettera A, quello a bassa efficienza con la lettera G), molti si lamentavano ancora del fatto che l’etichettatura di alcuni elettrodomestici fosse soggetta a pressioni da parte dei gruppi industriali. La conseguenza erano etichette imprecise e confuse spesso classificate nelle classi energetiche più alte.

Per evitare questo tipo di problemi, nel 2011 vennero introdotte 3 nuove classi energetiche (A +, A++, A+++). Ma ancora una volta, le etichette recanti la dicitura A passarono alla categoria A+ e così via. Oggi si ritiene che anche questo tipo di dicitura sia arrivato al termine, per una combinazione di progresso tecnologico e superamento degli standard minimi. Così un’etichetta che nel 2020 era di classe energetica A+++, nel 2021 sarà classificata B o C e progressivamente tutte le etichette subiranno uno scalo.

 

Remedia TSR, il partner giusto per il futuro

Remedia TSR opera su tutto il territorio nazionale ed è un partner di fiducia sempre informato e aggiornato sulle nuove normative e in grado di assicurare un approccio integrato a livello di gestione operativa e consulenza ambientale. Così le aziende possono occuparsi esclusivamente del proprio core business. Contattaci per richiedere subito un preventivo gratuito e personalizzato.

News
30/03/2021
La Commissione Europea ha dato il via libera per le nuove etichette di efficienza energetica, modificando...
EFFICIENZA

Servizi competitivi
Unico referente
Puntualità

Qualità

Tracciabilità
Solido know-how
Migliori standard qualitativi

Flessibilità

Assistenza qualificata
Personalizzazione
Innovazione